Chiamata a contributo per il numero XVIII: De Compositione

De Compositione : Chiamata a contributo per il numero XVIII

Tanta è la musica che ci scorre attraverso, quasi in essa fossimo immersi, disciolti, liquefatti; tanto il suono, altrettante le dissonanze, le decomposizioni attraverso le quali siamo passati, ascoltando qualcosa che aveva il sapore di un passato lontano, di un presente a noi stessi, di un futuro sperato.

Tanta è la musica, e ovunque guardiamo essa è lì, per essere ascoltata, abbassata, alzata a dismisura, scomposta in note da isolare come ricordi e frammenti di noi stessi.

Siamo nati, nel suono, del respiro di nostra madre, del sangue che si fa veloce nelle orecchie, del nostro stesso, di respiro.

Noi di Diwali, stavolta, sulla composizione vi invitiamo a riflettere, a creare, a ripercorrerla a ritroso, la creazione, per arrivare al suono primo, se mai uno ne esista, che sia di parola, d’immagine, di nota.

Vi invitiamo a smascherarle, le note, siano anche esse l’eco di un colore, lo sfiorare di una sfumatura, il cadere di un petalo.

De compositione, vi invitiamo a mettervi in ascolto.

Scadenza per l’invio dei materiali fissata al 30/11/2017. L’indirizzo di mail è quello abituale: diwalirivistacontaminata@gmail.com

Con preghiera di diffusione.

Alfred Gockel, “Music in my life”

Be Sociable, Share!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*